login
Montottone

Comune di

Montottone
Visualizza sulla mappa

Montottone è conosciuto nel circondario come “lu paese de li coccià” o “de li cretaroli”, per via della presenza di botteghe artigiane (ad oggi solo una è ancora attiva) che lavoravano la terracotta al tornio con trattamento manuale dell’argilla, cuocendola e infine decorandola: i manufatti tipici della tradizione artigianale montottonese sono esposti nel Museo della Ceramica e della Civiltà Contadina. Il centro storico è caratterizzato da una cinta muraria disposta a ferro di cavallo attorno ad uno spazio centrale, Piazza Marconi, nota con il nome di Piazza Castello sulla quale si affacciano la chiesa di San Pietro Apostolo (riedificata nel 1603 e ampliata nel 1758 in forme barocche che conserva un organo del 1877) e l’ottocentesco Palazzo Amici, con facciata neoclassica.Le abitazioni del castello sono adagiate a scalinata quasi semicircolare e quasi tutte sui fianchi a sud e ad ovest del colle. Da vedere anche l’antichissima Chiesa del Santissimo Salvatore e quella di Santa Maria Ausiliatrice, di origine medievale, con un ricco portale in cotto del 1515 che orna la facciata al cui interno è ospitata una “Madonna in trono con Bambino e SS. Giovanni Battista, S. Giovanni Evangelista, Maddalena e Caterina (sposalizio mistico)” attribuita a Vincenzo Pagani.Poco lontano c’è la cisterna, esempio di ingegneria medievale, che serviva ad incamerare acqua da usare poi in periodi di siccità o in occasione di assedi. Fuori porta Romana c’è la Chiesa della Madonna delle Grazie, che conserva sull’altare maggiore un affresco del XV sec. raffigurante la “Vergine in trono con il bambino e gli angeli musicanti”. Ad est del paese, su un’altura sorge la Chiesa di San Francesco, con l’annesso convento, che presenta una facciata nuda arricchita da un portale in pietra.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze