NULL Antonio Brandimarte - Habitual Tourist
login
Visualizza sulla mappa

Nasce nel piccolo borgo di Altidona nell'agosto del 1773. Dopo gli studi teologici, che lo portarono ad indossare gli abiti di frate Minore Conventuale, diventò Penitenziere Apostolico del Santuario della Santa Casa a Loreto. Nel 1808 fu nominato parroco di San Salvatore in Onda, a Roma. Il Brandimarte non giurò fedeltà ed obbedienza a Napoleone Bonaparte e per questo gesto fu costretto all'esilio. Si rifugiò a Lapedona, conducendo una vita molto riservata. Dopo mesi di residenza nel fermano, si trasferì nell'anconetano, presso la casa dei Conti Genga, dove divenne segretario del futuro pontefice Leone XIII, che proveniva da quella famiglia nobiliare. Scrisse il volume "Plinio Seniore Illustrato nella descrizione del Piceno" edito a Roma nel 1815, libro di grande importanza, in quanto vi erano le prime notizie storiche raccolte su Altidona, Lapedona e Torre di Palme. Pubblicò anche "Il Piceno Annuario" e "Assistenza ai Moribondi", e scrisse inoltre altre opere letterarie che però rimasero inedite. Fu narratore della Sacra Congregazione dei Riti. Morì a Roma nel maggio del 1838.

Articolo tratto dalla pubblicazione : Cenni Storici di Altidona. Di Gabriele Nepi. 1966.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze