login
Visualizza sulla mappa

Famoso per essere stato il capitano degli insorti ascolani contro l'occupazione francese nell'ambito delle rivolte antigiacobine di fine settecento, prese parte alla coalizione composta dal famoso brigante Giuseppe Costantini (detto Sciabolone), il prete teramano Donato De Donatis e dalle soldataglie al loro seguito, liberando la città di Ascoli nel gennaio 1799, assediata dalle truppe francesi.
Grazie anche all'ampio sostegno della popolazione, i soldati napoleonici abbandonarono la città evitando lo scontro, ma pochi mesi più tardi i contingenti del generale D'Argoubert, di passaggio verso il Regno di Napoli, rioccuparono la città costringendo i briganti alla fuga verso le montagne.
Data la sconvenienza di portare battaglia nelle impervie montagne ascolane, il generale francese optò per venire a patti con gli insorti stipulando la famosa "Pace di Mozzano", della quale il Ciucci sarà uno dei firmatari,

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze