login
Visualizza sulla mappa

Nato nel gennaio del 1916, dopo gli studi si trasferì a Roma dove iniziò la sua carriera artistica come pittore, frequentando diversi corsi e partecipando a molte mostre d'arte.
Diplomandosi nel 1939, ottenne un incarico dall'Istituto Luce per girare alcuni documentari e nel 1945 scrisse la sceneggiatura e gira il suo primo film dal titolo "Il Sole di Montecassino”.
Memore delle sue attività di pittore, scrisse e diresse "Le modelle di via Margutta", film che racconta presentati alcuni aspetti della vita di qualche studente del pensionato e delle modelle.
Nella successiva opera, nel 1946, fece esordire una giovanissima Silvana Pampanini nel film " L'apocalisse".
Collaborò con la Settimana INCOM, sempre con dei cortometraggi e continuò la sua attività di sceneggiatore e di regista dirigendo fino agli anni 80.
Da sottolineare per importanza "Fiamme sulla laguna" del 1951 e "America di notte" del 1961. Negli anni '60 i suoi film-documentari si estendono su temi erotici con titoli provocatori come "Le città proibite" (1964), "Acid-delirio dei sensi" del 1967 e "Le vergone del mondo", girato nel 1968.
Una sola produzione nel decennio del 70, con "I miracoli accadono ancora" del 1974.
Dopo nove anni, nel 1983, uscì con "Cannibali domani", un documentario dove riportò, con immagini da varie parti del mondo, l'esistenza drammatica di tribù e di comunità emarginate.
Morì a Roma nel 2002.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze