login
Visualizza sulla mappa

Nato a Monte Giberto nel febbraio del 1863, visse fin dall’infanzia a Moresco dove si era stabilita la famiglia. Fu educato nel Seminario di Fermo, venne ordinato sacerdote nel 1885. A quarantacinque anni fu nominato vescovo di Modigliana in Emilia Romagna nell'aprile del 1908, la consacrazione avvenne un mese dopo nel Duomo di Fermo dall'Arcivescovo della città Carlo Castelli, assistito dai Vescovi di Forlì e di Ripatransone. Rimase in Emilia Romagna per circa sei anni fino al 1914. Da Benedetto XV venne chiamato a reggere l’Ufficio di Segreteria della Sacra Congregazione dei Sacramenti. Pio XI lo nominò Cardinal Datario nel Concistoro del 1926 ed esercitò questa carica fino alla morte nel 1938.
Spirito sereno ed equilibrato, cultura vasta e profonda, bontà senza limiti e modestia veramente francescana, fu ministro esemplare di Dio. Valente insegnante di teologia e diritto, pioniere dell’Azione Cattolica. Nella chiesa parrocchiale, presso la sua tomba, una lapide riporta quanto di lui disse Pio XII: “La porpora che nel Cardinale Luigi Capotosti premiò il sapere, la saggezza, la virtù, i servigi resi alla Chiesa, diede nuovo splendore alla sua pietà profonda, alla sua commovente mansuetudine ed umiltà”. Si spense all'età di 75 anni nel febbraio del 1938.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze