login
Visualizza sulla mappa

Nasce il nove febbraio del 1827. Nel corso della sua esistenza fu un valente artista poliedrico, infatti Luigi era pittore, scultore, architetto e anche restauratore. Fu allievo del pittore e litografo fermano Gaetano Palmaroli (1800-1853) e operò sopratutto a Roma, dove sono presenti le sue opere pittoriche nelle Basiliche di San Giovanni in Laterano, dei Santi Apostoli, di San Lorenzo in Damaso, di Santa Maria Maggiore e di Santa Maria sopra Minerva. Il Fontana realizzò anche pitture in graffito nei palazzi romani di Sinimberghi e Ricci, alcune sculture nel prestigioso Cimitero del Verano, a palazzo Colonna e ai ministeri delle Finanze e dell'Industria. Ancora nel Lazio ha realizzato altre prestigiose opere, come nella cattedrale di Montefiascone, in provincia di Viterbo, e in quella di Tivoli.
Nelle Marche, del Fontana si possono ammirare le opere nel duomo di Macerata e nel santuario di san Nicola a Tolentino; nel territorio piceno furono invece realizzati altri lavori, come nella cattedrale di Montalto delle Marche, mentre nel fermano a Grottazzolina, nel Duomo di Fermo, nella chiesa di San Filippo, in quella della Pietà e degli Angeli Custodi; sempre a Fermo è presente un busto nel palazzo del comune.
A Malta questo artista fu ingaggiato per creare una colossale statua fusa di argento di San Filippo d'Argirio. Si spense nel suo paese natale il 27 Dicembre del 1908.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze