login
cerca
apri la mappa

Anticamente chiamata "Porta Marina", venne rinominata verso la metà del XIII secolo, a seguito del fallito assedio da parte delle truppe germaniche guidate dal condottiero abruzzese Rainaldo d'Acquaviva che, per conto di re Enzo di Sardegna figlio dell'imperatore Federico II, cercavano di strappare i possedimenti imperiali della marca assoggettati dal vaticano.
L'arco di accesso in arenaria era sormontato da una torre, un tempo munita di varie fortificazioni, della quale rimane la struttura riadattata, nei secoli, ad abitazione.
Superato l'accesso si diramano due vie: la prima sale verso il centro del paese, l'altra procede al coperto e costeggia la cinta muraria.

invia commento

Registrati

Per commentare devi essere registrato

registrati