NULL San Quirico e Giulitta vecchia - Habitual Tourist
login
Visualizza sulla mappa

La chiesa di San Quirico e Giulitta si trova all'ingresso del castello di Gimigliano, addossata alla porta castellana. Sebbene abbia un'origine più antica le prime documentazioni la citano a partire dal XIV secolo, quando viene censita con la chiesa vicina di San Nicola di Olibra Incinesca della quali era proprietaria per metà il Capitolo della Cattedrale ascolana. Nel 1789 subisce un nuovo ampliamento verso la salita al castello, chiudendo così una feritoia della porta.
Nel primo novecento con l'edificazione della chiesa nuova, perde il titolo di parrocchiale.
Ben mantenuta ed in suggestiva posizione, si raggiunge tramite una scalinata che si inerpica fino al sobrio portale, un edificio addossato alla chiesa mutila la facciata che è sovrastata da un grande campanile a vela privo però di campane. Molto interessante è il retro della struttura dove si trova l'abside, nell'angolo alla sua destra si vede l'espansione settecentesca dell'edificio, si possono vedere alcune finestre con un arco in cotto, ora murate che lasciano sottintendere all'esistenza di una cripta. Sempre nell'abside, sopra la finestra in basso si può scorgere una piccola testa scolpita nella pietra bianca, un'altra apertura sempre murata si trova al culmine della stessa, poco sotto il tetto. Nella parte meridionale dell'edificio è invece innestata la canonica che dalle fattezze risale al XX secolo. Data la sua vicinanza alla porta contribuiva molto probabilmente alla difesa del castello, quindi si può considerare una chiesa fortificata.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze