login
Visualizza sulla mappa

La piccola chiesa si trova sulla strada che unisce le frazione di Olmeto e Valzo di Valle Castellana.
È stata ricostruita nel corso degli anni Cinquanta-Sessanta del Novecento, sul precedente luogo di culto: la parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo, riutilizzando in larga parte il materiale originario.
La chiesa compare nei documenti a partire del 1536, quando la comunità locale, che doveva amministrare la chiesa, acquista una campana, nel 1562 è nota la costruzione della parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo, nel 1571 il vescovo di Ascoli fa visita alla comunità. Stessa cosa leggiamo nel 1580 dove è riportato che la chiesa appartiene ai monaci farfensi, vi rimarrà fino al 1747 quando il papato la annetterà alla diocesi ascolana. Nel primo novecento la sua parrocchia comprende il vicino borgo di Laturo, pesantemente rimaneggiata durante il secondo dopoguerra, è sede di parrocchia fino agli anni '70 quando diventerà sussidiaria della parrocchiale di Valle Castellana.
La chiesa è di linee estremamente semplici, eretta in pietra arenaria e travertino, è a pianta rettangolare con un ingresso al centro ed una finestrella rotonda in alto, sotto la giunzione del colmo del tetto. I materiali costruttivi, soprattutto nella parte del basamento, suggeriscono l'esistenza di una struttura più antica, stravolta nel corso dei secoli.
Sempre sulla facciata si scorge oltre la copertura il piccolo campanile a vela in mattoni, che ospita ancora una campana.
L'interno è altrettanto semplice, ospita un Crocifisso sull'altare ed una statua della Vergine, un minimo di decorazione è offerta dalle vetrate colorate.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze