login
Visualizza sulla mappa

Torre che un tempo scandiva, con il suo orologio e la sua campana, le funzioni civili del comune grottammarese, quando ancora aveva sede nel paese alto. Si trova nel lato orientale nella centrale piazza Peretti e fa parte del complesso dell'ex municipio o Palazzo dei Priori, comprendente il teatro degli Aranci ed il famoso loggiato sul mare. L'intero stabile era stato restaurato dall'architetto ticinese Pietro Maggi nel 1790, ma probabilmente già esisteva una precedente torre. Nel 1857 viene installato l'orologio con il quadrante di travertino, donato da Papa Pio IX alla comunità. Gli ultimi importanti restauri si hanno nel 2003, quando viene chiuso il precedente accesso al complesso, posto proprio sotto la torre.
La struttura in realtà è una finta torre, che è stata ritagliata su un muro del palazzo comunale, sopraelevato da un campanile a vela architettonicamente elaborato, che ne completa la facciata, caratterizzata da una bicromia di laterizi. Due vistosi semipilastri ne accompagnano la sagoma fino al tetto, fondendosi con l'ampio cornicione. In basso si nota un arco murato che un tempo ospitava la scalinata, che dalla piazza portava al teatro e agli ambienti del palazzo. Più in alto, sopra una fascia marcapiano che prosegue per tutta la facciata, c'è una nicchia contornata da mattoni di colore scuro, ospitante una nicchia con una statua della "Madonna con Bambino". La parte inferiore intonacata, reca la scritta "Ave Maria", due lampade in ferro illuminano la scena mentre una cornice in legno, con in alto il monogramma mariano, sorregge la vetrata che protegge la statua dall'ambiente esterno. Al di sopra c'è l'orologio in pietra con una semplice cornice lavorata ed il quadrante con i numeri romani.
Infine, la vela campanaria si distacca dal tetto riprendendo i due semipilastri che partono dalla base, restringendosi subito dopo in prossimità della campana installata nell'arcata che fa da cella campanaria. Un timpano triangolare contornato da una cornice in mattoni scuri pone fine alla vela, mentre sulla sua cima una struttura in metallo sorregge un'altra campana più piccola, entrambe in bronzo, con il loro suono scandiscono le ore dell'orologio pubblico.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze