login

Grande pittore, figlio di Giovanni, nacque nel 1490 nella Marca fermana. Unì le suggestioni crivellesche con la scuola e la cultura veneta, romagnola e umbra, impressione "crivellesca" che derivava più da una conoscenza diretta delle opere che da un'adesione culturale.
Si può tentare di analizzare l'evoluzione artistica di Vincenzo percorrendo le sue tappe nella Marca del Piceno e in quella Fermana: l'esordio avviene nella tavola di Ortezzano, del 1513, dove l'influenza di Carlo Crivelli è evidente nelle figure, nei contorni e nello sfondo; la scena della Madonna in trono e santi, conservata a Montelparo, è dominata dall'imponente architettura ad archi del trono. Della stessa fase pittorica una Madonna in trono con santi Giovanni Battista, Sebastiano, Caterina e Lucia. A Ripatransone il Pagani realizza molte opere, tra il 1530 e il 1540, tra cui una Madonna in trono con Bambino e i Santi Sebastiano e Lucia, e un'altra con i Santi Agostino, Caterina e Nicola da Tolentino.
Riscoperto da pochi decenni, e conservato presso i Musei Sistini di Ripatransone, anche un affresco della Madonna del Soccorso. Da menzionare anche un'Incoronazione della Vergine con santi a Monteprandone e una pala databile 1540 circa conservata a Cossignano, in cui viene raffigurato Sant'Antonio abate in trono, vera icona dell'artista. Anche nella Marca fermana troviamo molti lavori: ad Altidona c'è una Madonna in trono con i santi Michele Arcangelo e Matteo, mentre a Moresco troviamo una Madonna con Bambino e un Crocefisso con ai piedi la Vergine, la Maddalena e i Santi Giovanni e Pietro. A Fermo troviamo una Natività, a Porto San Giorgio una Crocifissione, ad Ascoli Piceno un Compianto sul Cristo deposto e a Castignano un affresco di Sacra Famiglia con i santi Sebastiano, Rocco e Antonio da Padova.
Dal percorso nelle terre della marca emerge dunque un pittore la cui capacità di adattamento a suggestioni stilistiche differenti si traduce in una pittura caratterizzata da una grande chiarezza narrativa.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze