login
Appignano del Tronto

Comune di

Appignano del Tronto
Visualizza sulla mappa

Il borgo immerso tra i calanchi che caratterizzano la valle del torrente Chifente che, nascendo sotto Castignano, scende tra i frastagliati colli degradanti verso la valle del Tronto, vanta testimonianze storiche che risalgono all'epoca romana. Tanti e densi sono, tuttavia, i secoli di storia che hanno lasciato le più svariate tracce del loro passaggio: dai regni longobardi al vescovo-conte di Ascoli, dai farfensi al libero comune, per arrivare al castello contro la minaccia fermana dello stato ascolano.
Nel 1879 mutò nome in "Appignano del Tronto", per distinguerlo da altre località con lo stesso nome. Le tante frane che nei secoli hanno compromesso l'integrità del capoluogo e anche le zone limitrofe, creando talvolta piacevoli suggestioni. Il territorio, un tempo fiorente centro agricolo, oggi si è specializzato nella coltivazione della pianta d'ulivo e nella produzione di un pregiatissimo olio, e si sta sviluppando anche la produzione del vino. L'artigianato locale produce giochi pirici di tradizione centenaria.
Tra le festività ricordiamo la famosa "processione dell'anno vecchio" che ha il culmine nella notte di capodanno, la "processione delle canestrelle" il 15 agosto, che insieme ai giochi della tradizione ed ai festival della Notte Blu, allietano l'estate appignanese.
Il Comune offre splendide passeggiate che vanno dalla macchia mediterranea del monte Celestrino alle colline coltivate della valle del Chifente, ed anche sul versante del fosso della Lama.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze