NULL Balzo - Habitual Tourist
login
Visualizza sulla mappa

Il borgo di Balzo giace all'ombra dell'imponente mole del monte Vettore, al centro del territorio comunale e delle varie strade che lo collegano, ed è la sede del capoluogo del comune sparso di Montegallo.
Il paese è originato dall'abbandono del vicino castello di Santa Maria in Gallo, risalente intorno al XVI-XVII secolo, troppo scomodo e piccolo per le nuove esigenze dell'epoca.
Nel 1639 risulta che anche le strutture amministrative e le abitazioni degli ufficiali pubblici dello stato ascolano erano state erette, e poco rimaneva nell'antico castello.
Durante il risorgimento la famiglia Taliani sarà una fedele sostenitrice dell'autorità pontificia anche durante la Repubblica Romana del 1848, fino a che non sopraggiungerà l'unità d'Italia.
La chiesa di San Berardino al Balzo svetta nella parte più alta del paese, ed raggiungibile attraverso una ripida scalinata da cui si può scorgere meglio l'abitato e gli ampi panorami che spaziano dai monti fino al mare.
Balzo, di forma allungata, si stende seguendo il crinale, attraversato da sole due vie dove si accalcano tutti gli edifici di interesse del luogo. Dalla piazza sottostante dove sorge la chiesa, si avvia oggi la strada principale e si scorge l'ingresso della Pineta Taliani, e proseguendo lungo la via principale si nota la facciata del seicentesco palazzetto Branconi. Poco dopo si apre la piazza principale di Balzo che si apre con una terrazza panoramica verso la catena dei Sibillini; alle spalle invece si trova il palazzo comunale e quello della famiglia Taliani, riconoscibile dalla caratteristica loggia. Completa la piazza la tozza mole dell'ottocentesca colombaia a torre, le restanti abitazioni vanno a concludere il perimetro del borgo. Il paese è stato gravemente lesionato dalle scosse di terremoto del 2016 e se ne attende un restauro.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze