login
Visualizza sulla mappa

Grande masso di roccia calcarea, dall'alto domina Pietracamela e dal quale l'abitato prende anche il nome.
Infatti nelle prime citazioni del paese, risalenti al medioevo, veniva chiamato solamente "Preta" e solo in seguito aggiunse "Camela" al suo nome. "la Preta" ossia la pietra, da secoli accompagna la storia del paese, che intorno a lei si è andato via via ingrandendo; sotto la sua ombra si apre più in basso la piazza principale del paese, con la fonte storica.
Un tempo più grande nel 1878 ne viene ridotta la parte sporgente sopra piazza, nel 1935 viene costruito il grande muro che pare sostenerla, pur non avendo mai minacciato il paese. Osservando il masso, pare che sia appoggiato in bilico sulla montagna, ma alcuni studi hanno chiarito che questo è parte della roccia dal quale spunta, in quanto le conformazioni chimiche e fisiche corrisponderebbero.
Partendo dalla piazza la si può raggiungere in vari modi: attraversando il centro storico, dove diverse vie interne risalgono la cima del colle, fino ad incrociare la scalinata che sale fino alla piazzetta dietro la Preta. Alternativamente c'è la strada percorribile in automobile, che si imbocca continuando dalla piazza centrale verso Prati di Tivo, fino ad un incrocio che si apre sulla destra, in direzione anche agli impianti sportivi. Al di sotto della mole rocciosa, oltre al pilastro di sostegno, si trovano due terrazze panoramiche ideali per un momento di riposo durante la salita, godendosi il bel panorama. Arrivati alla grande pietra, la si può ammirare da vicino, si nota che è tempestata da piccole macchie di vegetazione tipica delle pareti rocciose, una pavimentazione lambisce le sue basi e vi sono installate anche le reti di sicurezza, proteggendo i passanti dal distacco di pietre. Sulla sua cima sventolano varie bandiere, a ricordare l'importanza del luogo per la comunità.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze