NULL Santissimo Salvatore - Habitual Tourist
login

Edificata probabilmente in epoca tardo-medioevale, la struttura architettonica nel corso dei secoli subì notevoli cambiamenti, che l'hanno portata in tempi odierni ad una trasformazione in un locale usato per manifestazioni di carattere culturale. Nel XVIII secolo il luogo sacro fu restaurato e il vano del portale del XIII secolo venne usato per la costruzione di un altare, mentre la strombatura esterna fu chiusa con una serie di mattoni. Per accedere alla chiesa fu necessario un nuovo ingresso con relativo portale. Risale ai lavori della seconda parte del Settecento anche l'abbassamento del profilo della strada sull'attuale Corso Matteotti. Notizie attestano che all'interno vi erano tre cappelle, una dedicata al SS. Salvatore, una alla SS. Trinità, mentre l'ultima alla Madonna del Carmine; sull'altare maggiore nella cappella dorata vi era conservata una tela con la figura del Cristo Risorto. Ulteriori lavori furono attuati negli anni Ottanta del Novecento, che consentirono di riportare all'antico splendore una parte del suggestivo portale romanico-gotico, con finiture in pietra di travertino e terracotta.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze