login

Se si arriva a Vallicella passando da Marsia ci troveremo a fronteggiare oggi come in passato il severo sguardo della casa torre dei Panichi che, insieme alla dirimpettaia casa fortificata, difendeva gli accessi al paese. Dal XVI al XIX secolo ci furono grandi ondate di brigantaggio dovute alle carestie continue ed alla povertà dei luoghi, che costringevano parte della popolazione a vivere dei proventi di una vita criminale. Sempre per le misere condizioni, la popolazione locale si diede alla costruzione di economiche case torri che avevano, oltre alla funzione difensiva, anche quella di abitazione e magazzino; spesso venivano costruite anche nei punti strategici di quei borghi che non possedevano mura e non potevano permettersi grandi opere di difesa. L'esempio di Vallicella si trova appunto all'ingresso del borgo e nonostante alcuni discutibili restauri apportati in epoche non troppo lontane, mantiene ancora diverse caratteristiche interessanti, a partire dall'ingresso dal secondo piano, sito su un lato della struttura; sulla facciata si apre una feritoia da moschetto ornata da due croci mentre la finestra che la affianca sulla sinistra si fregia di un'architrave datata 1703 con il cristogramma, il simbolo dei Panichi ed una rosa. All'ultimo piano si allunga la cornice dove si posavano i colombi, con il caratteristico rosone che fungeva da ingresso per i nidi nascosti nel sottotetto. Sopra l'ingresso originale, al culmine della scalinata, si trova un'altra grande finestra dove alla base si possono notare i resti di alcune travi murate dove probabilmente si reggeva un ballatoio; l'ingresso mostra una pietra lavorata raffigurante i simboli di un martello e di un'altra figura non facilmente identificabile. Nel retro della torre si racconta che si apriva una grotta oggi non più esistente; durante il crollo rimasero coinvolti alcuni abitanti che per ringraziare del miracoloso salvataggio edificarono la vicina chiesa di San Giovanni Battista.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze