NULL Montori Giuseppe - Habitual Tourist
login
Visualizza sulla mappa

Nasce nel piccolo borgo di Colonnella nell'ottobre del 1819. Dopo gli studi primari in Abruzzo, si trasferisce a Napoli dove nel 1842 si laurea in Legge. Frequenta ambienti di prestigio sia in capo giuridico che intellettuale, dove diventa amico del grande patriota e politico Silvio Spaventa. Torma a Teramo nel 1847, e diventa l'anima e la mente dei movimenti risorgimentali, diffondendo le opere di Massimo d'Anzeglio, Vincenzo Gioberti e Cesare Balbo, ostracizzate dal regime borbonico. Montori subì l'arresto per le sue idee liberali nel 1850. Nelle elezioni successive all'unità italiana fu impossibilitato a presentarsi poiché come attesta lo Spaventa non poté lasciare la sua famiglia. Dal 1862 al 1887 fu consigliere comunale, assessore, consigliere e deputato provinciale. Il Montori fu molto attivo nel campo dell'istruzione facendo istituire l'Istituto tecnico a Teramo, diventandone preside per oltre dieci anni. Nel 1882 si ritirò nel suo paese natale di Colonnella, dove si spense nell'aprile del 1899.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze