login
Visualizza sulla mappa

Pittore nato a Offida nell'agosto del 1831.
In giovinezza affronta gli studi in paese, poi si trasferisce prima ad Ascoli Piceno ed infine a Roma per completare la sua formazione all'Accademia di San Luca, è allievo di Tommaso Mainardi pittore neoclassico principalmente di temi storici e letterali, fu direttore dell'Accademia di Belle Arti a Perugia e poi professore di disegno nella capitale. Aveva lo studio in Piazza Venezia, nel Palazzo di Doria Pamphilj, dove Alcide lavora per qualche anno.
Tornato ad Offida nel 1862, in occasione dei restauri del teatro comunale "Serpente Aureo", realizza alcune decorazioni di Apollo e le Muse ed alcuni medaglioni raffiguranti musicisti e scrittori. Nel 1869 si reca a Tolentino dopo aver ottenuto la cattedra di insegnamento alla "Scuola libera e tecnica", partecipa all'"Esposizione Provinciale Operaia" di Camerino nel 1888, con diverse opere pittoriche e decorative che ricevono grande apprezzamento, premiate anche con medaglie d'argento e di bronzo. Tra le opere che ci ha lasciato ricordiamo le decorazioni della loggia di Palazzo Benaducci, del Sacro Cuore di San Catervo ed "Il bacio di Paolo e Francesca, sul soffitto di Palazzo Alessandrini.
Torna nel suo paese natale dove muore nel settembre del 1893.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze