login
Visualizza sulla mappa

Nasce a Castignano intorno al 1616 da una nobile famiglia.
Molto giovane entra nell'ordine dei Minori Francescani, nel noviziato del convento di Cingoli e viene vestito dell'abito da Antonio da Cingoli, all'epoca frate Provinciale della Marca, il dodici maggio del 1634. Prende i voti un anno dopo nel 1635, col nome di Francesco da Castignano.
Non se ne hanno notizie fino al 1656, quando sbarca missionario a São Tomé, la più grande isola dell'arcipelago situato nel golfo di Guiana, al largo dell'Africa occidentale ed all'epoca dominio del Regno di Portogallo. Vi arriva con un suo confratello a bordo di una nave in compagnia di un commerciante genovese, rimanendovi circa un anno, esperienza interrotta a causa di alcuni eventi imprevisti. Infatti il mercante genovese viene indagato dalle autorità coloniali portoghesi, quindi tratto in arresto per il possesso di documenti e carte compromettenti, contemporaneamente anche i due missionari subiranno la stessa sorte.
Dopo settimane di carcere tutti e tre vengono trasferiti in Portogallo, incatenati su di un bastimento che salpa verso Lisbona. La nave viene però assaltata e catturata da corsari olandesi, paradossalmente una vera fortuna per i tre prigionieri, che riescono a riparare nei Paesi Bassi, ritornando qualche tempo dopo in Italia.
Da qui in poi, Padre Francesco da Castignano, non compare più negli annali del suo ordine, non si riscontra nemmeno la data della morte.

Se vuoi condividere questa scheda sui social, puoi utilizzare uno dei pulsanti qui sotto:

Altro nelle vicinanze